Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy

Nonsolobirra.net 

Cel. 340.7132588 

 Email: info@nonsolobirra.net

Beerfirm Beerdream la presentazione

Scritto da
Categoria:
primi sui motori con e-max

Nonsolobirra, presenta il beerfirm Beerdream

 

Beerdream

Beerdream il sogno della birra, o meglio il sogno di Manuele Biordi, ragazzo che come molti ha iniziato qualche anno fa a produrre birre in casa con il classico kit, poi passato all'estratto ed alla fine a all-grain.  

La passione in Manuele, come spesso accadde nasce dal piacere di bere molta birra, ma la domanda cruciale fu: come nasce questo liquido? quali sono le fasi ed il processo che fanno in modo che sii possa bere questo bicchiere di birra?  

Da questa “semplice” domanda si è aperto un mondo, e grazie ad internet e libri ha iniziato a studiare e nel frattempo affinava la ricerca con la pratica a casa.

Poi sono iniziati i corsi, dal più semplice di Birramia, ai due giorni a Vicenza con Unionbirrai, per poi l'anno scorso lo vede partecipare al corso del CERB, l'università della birra di Perugia, di una settimana.

Piano piano la passione per la birra ed il desiderio di far diventare questo un vero e proprio lavoro stava crescendo in Manuele, così ha deciso di aprire questa nuova attività appoggiandomi inizialmente in un altro birrificio, il birrificio Il Mastio di Urbisaglia (MC).

Per adesso la produzione si attesta in due birre ma, già altre due ricette sono pronte, non ci dimentichiamo che avere una propria azienda è sempre qualcosa di molto serio ed importante.  

Cheers Beerdream

La prima nata di casa Beerdream è la Cheers, birra chiara di 5%vol di base è una Golden Ale ma ha una luppolatura di una Ipa.

So che e fuori stile, ma per Manuele è una birra fantastica in quanto al naso presenta un profumo tropicale unico, abbiamo frutto della passione, papaya, agrumi, in bocca è bevibilissima, con il suo corpo leggero si lascia bere tranquillamente senza problemi, mentre nel finale arriva un amaro deciso ma non pesante, non fastidioso, ma avvolgente, che ripulisce la bocca e richiama a bere.

“Da qui prende appunto il nome Cheers!!!”

La seconda birra si chiama La Garra!.

Birra ambrata di 6 %vol, presenta naturalmente più malti caramellati, un buon amaro a supportare la parte dolce dovuta dai malti e note agrumate e resinose nel finale.

 

 

 

 

Design by: www.diablodesign.eu