Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy

Nonsolobirra.net 

Cel. 340.7132588 

 Email: info@nonsolobirra.net

Una bevuta con il mastro birraio Andrea Govoni del Biren

Scritto da
Categoria:
primi sui motori con e-max

Sarcedo (VI) 12 Novembre 2015,

Eccomi di ritorno dalla prima serata “UNA BEVUTA CON IL MASTRO BIRRAIO” organizzata dalla BIRRERIA VICENTINA SETTANTOTTO, in questa occasione si andavano a degustare le birre del birrificio BIREN “Birrificio Renazzese”, in compagnia del fondatore e birraio ANDREA GOVONIAndrea Govoni (in foto), che subito mi ha accolto con la semplicità, professionalità e umiltà che lo contraddistingue.

Il birrificio BIREN nasce nel ormai lontano 2007 ispirandosi da subito alle birre di stampo tedesco <helles,  pilsner, rauch, marzen e doppelbock> inserendo poi nel tempo altri stili, fornendo una gamma produttiva che riesca a soddisfare tutti i palati.

In questa serata erano presenti in spina CHARLOTTE, RENAZZENFEST e SABINE, mentre in bottiglia si potevano degustare la TOSCO, MELANIE, VINTRO, MOSES e ROBBY.

Partiamo dalla mia prima degustazione CHARLOTTE, una weiss di 5%vol dove al naso subito si avvertono profumi di frutta matura “banana” e un leggero sentori speziato “chiodi di garofano”, in bocca crosta di pane, e una leggera nota acidula che a mio avviso ci stà.

La mia seconda birra degustata e stata la marzen RENAZZENFEST di 6%vol dove al naso avverto profumi di frutta mentre in bocca e il malto a farla da padrone, finale piacevole con una leggera nota amara.

Passiamo ora alla TOSCO, una rauch di ottima fattura con una gradazione alcolica pari a 5,8%vol, al naso note di torba, cuoio, affumicato, mentre in bocca grazie anche a una media carbonatazione si fa bere con estrema facilità, regalandomi ancora sapori di affumicato, torbato e cuoio che precedentemente avevo avvertito al naso.

Quarto assaggio di serata, MELANIE, birra al miele e precisamente melata di bosco birra con un tenore alcolico importante 7,8%vol dove al naso avverto sapori dolci, in bocca una leggera nota acidula e un finale dolciastro che non mi convince particolarmente (la riassaggerò).

Passiamo alla winther warmer VINTRO 8,3%vol, naso ricco e complesso “ cannella, chiodi di garofano, arancia amara, zenzero, in bocca attacco maltato dolciastro corposa e complessa ma con un ottimo equilibrio, alcol ben nascosto e una “spaventosa” facilità di beva ottima a mio avviso come birra invernale adatta a riscaldare queste giornate nebbiose e fredde.

Ultimo assaggio di serata ROBBY, birra alle amarene di 5,2%vol, al naso note fruttate evidenti, mentre in bocca la trovo secca e molto frizzante <ANDREA molto simpaticamente la definisce come un prosecco>, chiude con una leggera nota acidula bilanciando cosi la dolcezza conferita dall’impiego delle amarene in fermentazione. Analizzando a mio modo ROBBY con ANDREA e da “amante” delle sour ho proposto un passaggio in botte per almeno due/tre anni, e poi sarò il primo prenotato all’assaggio del prodotto finale, rimanendo in attesa di sviluppi voglio ringraziare in primis ANDREA GOVONI per l’ospitalità, pazienza, cortesia e soprattutto per la qualità delle birre proposta, lo staff della BIRRERIA SETTANTOTTO per l’organizzazione della serata permettendomi cosi di conoscere il birrificio BIREN e una parte della sua ottima  linea produttiva.

 

 


 

Design by: www.diablodesign.eu