Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy

Nonsolobirra.net 

Cel. 340.7132588 

 Email: info@nonsolobirra.net

Birra Mastino... 3 anni dopo

Scritto da
Categoria:
primi sui motori con e-max

Sono passati più di tre anni da quando vi ho presentato il birrificio Mastino, molta birra, molta fatica e grandi sacrifici hanno portato i fratelli Salaorni (in foto) a compiere il grande passo, dal piccolo impianto (2.5hl) sito presso la pizzeria la Fonte a Mezzane di Sotto (VR) , portato al limite produttivo, di comune accordo decidono che è giunto il momento di incrementare la produzione per soddisfare la crescente richiesta. 

Mauro e Oreste SalaorniSi trasferiscono quindi nella nuova sede di San Martino Buon Albergo (VR) dove installano un nuovo impianto di produzione da 30 hl a cotta.

La selezione accurata dei lieviti per ogni stile di birra, la ricerca meticolosa sulla qualità delle materie prime, unite alla tecnologia degli impianti, ha permesso loro di ottenere un’elevatissima pulizia e stabilità delle birre.

Dopo la prima fermentazione che dura all’incirca 2 settimane, le birre vengono trasferite nei serbatoi orizzontali di maturazione per almeno 25 giorni, durante i quali i lieviti sedimentano rendendo la birra limpida senza bisogno della filtrazione.

L’imbottigliamento, che avviene con metodologia isobarica in contropressione di anidride carbonica, impedisce al prodotto di entrare in contatto con agenti esterni che potrebbero avviare un processo ossidativo e permette di mantenere intatti gli aromi dei luppoli utilizzati. 

Tutte le loro ricette sono frutto di lunghe ricerche e di continue sperimentazioni al fine di ottenere delle reinterpretazioni originali ed allo stesso tempo godibili da tutti.

 

Parliamo ora delle birre prodotte dai fratelli Salaorni:

 

 AlboinoAlboino, uomo di fortissima personalità e carisma, ha condiviso con il fratello Canfrancesco il comando delle campagne militari fino alla sua morte per malattia nel 1311.

Il suo nome è stato d’ispirazione nella creazione della loro Ale ad alta fermentazione, secondo lo stile delle American Red Ale.

Sentore di malto con evidenti note di caramello, la buona alcolicità è supportata dalla forte aromaticità dei luppoli americani utilizzati, l’abbondante luppolatura in aroma la rende profumata e rinfrescante.

 

 

1291 Pils1291 Pils

Birra chiara in stile German Pils, al naso delicate note che ricordano il miele di acacia ed in bocca i luppoli nobili tedeschi regalano note erbacee leggermente floreali.

 

 

 

BeatriceBeatrice,

è una birra di malto Pils, frumento maltato, e non maltato ed avena, aromatizzata con bucce d’arancia amara, limone e coriandolo.

I luppoli americani le danno grande freschezza, sia al naso che al palato risulta molto appagante in quanto ritroviamo sia note fruttate e tropicali che note agrumate.

 

 

Canis MagnusLa Canis Magnus,

è una Dry Stout in stile irlandese, ottenuta dall’infusione in single step di malti pale, orzo tostato, fiocchi d’orzo e chocolate pale che le donano un intrigante aroma di caffè, cacao fondente e caramello.

Densa e compatta è leggermente amarantata con luppoli Fuggle e Kent Goldings che le donano un caratteristico aroma speziato.

 

Da aggiungere c’è poi Birra Verona, storico marchio scaligero che i fratelli Salaorni hanno acquisito e fatto rinascere, al momento con due etichette, una bionda e una rossa.   

 

 

 

Design by: www.diablodesign.eu