Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy

Nonsolobirra.net 

Cel. 340.7132588 

 Email: info@nonsolobirra.net

Birrificio Il Mastio la presentazione

Scritto da
Categoria:
primi sui motori con e-max

 

Il Mastio

Il Birrificio artigianale Il Mastio, la cui sede si trova a Urbisaglia cittadina del entroterra marchigiano sita in provincia di Macerata, è stato aperto nel 2012 dai fratelli Nabissi Sebastiano e Lorenzo.

Il nome “Il Mastio” non è stato scelto a caso ma adottato in omaggio alla Rocca di Urbisaglia.

Fortificazione militare eretta all’inizio del’500 sui resti di fortificazioni precedenti di forma trapezoidale dotata di quattro torrioni angolari, una torre portaia nonché di un alto Mastio che fungeva da abitazione per la guarnigione militare, da qui il nome del birrificio.  

La birra del Mastio è nata un po’ per curiosità, un po’ per gioco ne passato ormai di tempo dalle prime produzioni effettuate all’interno della cantina di casa in compagnia degli amici e del sano divertimento tanto che quel “passatempo” poi si è trasformato in una vera e propria passione fatta da viaggi in Italia e all’estero per scoprire gusti e l’estro utilizzato nella produzione della birra “made in Italy”.

Il Mastio sposa come stile di riferimento quello belga, riconoscendo anche le culture degli altri paesi del nord Europa e dell’America, siano state ugualmente importanti imprimendo loro nozioni e metri di misura fondamentali.

Studio lavoro e molta devozione hanno portato dopo circa dieci anni di esperienza nell’arte della birrificazione Sebastiano e Lorenzo a pensare in grande aprendo cosi quello che oggi è il Birrificio Artigianale Il Mastio, concretizzando quello che ormai da tempo si era trasformato in un vero e proprio stile di vita.

All’interno del birrificio i due fratelli lavorano in completa sinergia occupandosi della produzione e della logistica, Sebastiano “il birraio” ad oggi ci propone quattro birre prodotte nella sala cottura del birrificio da 5Hl utilizzata molto spesso in doppia cotta.

Abbiamo conosciuto Sebastiano al Dies Aceli manifestazione organizzata dalla BBC inox azienda di Possagno (TV) produttrice di impianti per la birrificazione e del birrificio artigianale Acelum, li ci siamo fatti raccontare le sue birre.

Le birre del Mastio sono realizzate nel rispetto della più antica tradizione birraia, abbinando una ricerca scrupolosa delle materie prime di qualità ad un ambiente ideale completato dalla tecnologia più avanzata, l’approccio sensoriale rivela profumi e sapori del territorio esprimendo nel contempo i sentori di un prodotto semplice e genuino ricco di ingredienti selezionati con cura e ricercatezza.

Incluso nel progetto del Mastio c’è una forte volontà di riscoprire ed esaltare il territorio marchigiano a conferma di ciò le loro birre sono strettamente collegate alle risorse locali presenti. Tutte le birre prodotte sono non pastorizzate e non filtrate, sono ad alta fermentazione rifermentate in bottiglia o in fusto.  

Iniziamo dalla Route 77 “il nome prende spunto dalla vicina strada statale 77” Una birra ambrata dal colore ramato intenso, con schiuma fine e persistente, con un tenore alcolico che si attesta sui 5.8%Vol in stile American Amber Ale rivisitato e trasformato in Italian Amber Ale da Sebastiano.

Proseguiamo con la Helvia una birra bionda dal colore dorato, dal fine perlage e schiuma persistente con una gradazione pari a 4.8%Vol in stile Blond Ale.

Poi troviamo la Abbadia chiara una birra leggermente ambrata, con schiuma compatta, ispirata alle grandi birre d’abbazia, arricchita dalla presenza del anice stellato con gradazione pari a 6.8%Vol. Seguita dalla Abbadia Bruna Birra doppio malto bruna di ispirazione belga con l’aggiunta di miele di coriandolo di 7.8%Vol.

Il Mastio come primo anno di attività, si è posto l’obbiettivo di raggiungere i 450/500Hl annui per poi incrementare la produzione il prossimo anno, dove sicuramente la gamma delle birre verrà ampliata.

Personalmente analizzando l’intera produzione del Mastio noto che una “nera” magari una Porter o una Dry Stout “anche se non di stampo belga” ci potrebbero stare, staremo a vedere se Sebastiano e Lorenzo la pensano come me.

Le birre del Mastio sono disponibili in formato da 33cl e da 75cl, è possibile degustarle ed acquistare direttamente presso lo spaccio del birrificio, dove è possibile effettuare visite guidate al laboratorio alla scoperta dell’arte della birrificazione.

L’orario di apertura dello spaccio è: Lunedì 15.00 – 20.00 e Martedì e Sabato: 10.00 – 12.00 e 15.00 20.00

 

 


 

Design by: www.diablodesign.eu