Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy

Nonsolobirra.net 

Cel. 340.7132588 

 Email: info@nonsolobirra.net

Scritto da
Categoria:
primi sui motori con e-max

14. Scottish Ale

Il significato originale di “Schilling Ale” è stato descritto in modo sbagliato per molti anni. Nessun stile di birra è mai stato denominato 60/-, 70/- o 80/-. Gli scellini si riferivano al solo costo solo della botte di birra, intendendo che c’erano Stout 54/- e IPA 86/- e via di seguito. Le Scottish Ale erano chiamate Light, Heavy ed Export, il che copriva lo spettro di costi da circa 60/- a 90/- ed erano sono semplicemente ale scure con accento sul malto. Le ale superiori a 120/- non rientrano in questa analisi, come pure le più alcoliche Scotch Ale (dette anche Wee Heavy). Le linee guida per le Scottish Light, Heavy ed Export sono da più o meno simili per ciascuno di questi stili. Col crescere della gravità aumenta il carattere delle birre in questione. Storicamente le tre tipologie di birra erano realizzate con il metodo parti-gyle (ossia dalla medesima cotta si otteneva un primo filtrato più forte e dai risciacqui birre più leggere) e rappresentavano l’adattamento locale delle pale ale inglesi con minore gravità, meno luppolo e colore più scuro (spesso da caramello aggiunto). Nelle versioni moderne (almeno quelle successive alla seconda guerra mondiale) si utilizza una più complessa miscela di malti.

14A. Scottish Light

Impressioni generali: birra incentrata sul malto, in genere ricca di caramello con pochi esteri e occasionalmente retrogusto di mou. Il luppolo deve solo bilanciare e sostenere il malto. Il malto varia da secco e cereale al ricco, tostato e caramellato ma non è mai torrefatto e neppure torbato. Tradizionalmente la più scura delle ale scozzesi, talvolta quasi nera ma senza un carattere apertamente torrefatto o bruciato.

Aroma: maltosità da bassa a media, spesso con aroma di crosta di pane tostato, savoiardi e biscotti inglesi. Sono permessi un caramello da basso a medio e un basso aroma di mou. Nei migliori esempi c’è un leggero fruttato di mela. Si possono percepire lievi aromi di luppolo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio- agrume, speziato, ecc.). Il torbato non è appropriato.

Aspetto: colore da ramato chiaro a marrone molto scuro. Limpida e con schiuma cremosa color avorio da bassa a media.

Gusto: centrata interamente sul malto con gusti che variano dal malto chiaro, pane con note di caramello al malto ben tostato con cenni di torrefatto (mai eccessivo) o una combinazione dei sopracitati. Gli esteri fruttati non sono richiesti ma aggiungono profondità anche se non sono mai elevati. L’amaro di luppolo deve semplicemente equilibrare il malto. Il gusto di luppolo è ammesso purché sia molto basso e di tipo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio-agrume, speziato, ecc.). Il finale varia dal ricco e maltato al secco e cereale. Accettabile un lieve gusto di mou ma non il gusto di zuccheri torrefatti. L’equilibrio pende verso il malto; il torbato non è appropriato.

In bocca: corpo da medio-basso a medio e carbonazione da bassa a moderata. La birra può essere da abbastanza ricca e cremosa fino a secca e cereale.

Commenti: ale focalizzate sul malto che ricavano le loro caratteristiche dai malti speciali e mai dal processo di produzione. Non è tradizionale tostare il malto o gli zuccheri del mosto durante la “caramelizzazione in bollitura”, neppure avere un forte carattere di mou. Di solito è una birra da spina. L’affumicato non è appropriato; se tradizionalmente qualcuna lo manifestava era per l’uso di acqua torbata. Le ale scozzesi affumicate dovrebbero rientrare nella categoria Classic Style Smoked Beer

Ingredienti: in origine malto Pale scozzese, mais o fiocchi di mais e caramello per il colore. Successivamente utilizzati anche altri ingredienti come malti Amber e Brown, malti Crystal e di frumento, malti torrefatti per il colore ma mai gusto percepibile di torrefatto. Lievito pulito o leggermente fruttato. Il malto torbato non è tradizionale ed è inappropriato.

Confronti di Stile: carattere simile alla Wee Heavy, ma molto meno alcolica. Colore simile alla Dark Mild ma leggermente meno forte.

Numeri: OG: 1.030 – 1.035

IBUs: 10 – 20 FG: 1.010 – 1.013

SRM: 17 – 22 ABV: 2.5 – 3.2%

Esempio commerciale: McEwan's 60

Tag: session-beer, ambrata, alta fermentazione, isole britanniche, stile tradizionale, famiglia ale ambrate, maltosa.

14B. Scottish Heavy

Impressioni generali: birra incentrata sul malto, in genere ricca di caramello con pochi esteri e occasionalmente retrogusto di mou. Il luppolo deve solo bilanciare e sostenere il malto. Il malto varia da secco e cereale al ricco, tostato e caramellato ma non è mai torrefatto e neppure torbato.

Aroma: maltosità da bassa a media, spesso con aroma di crosta di pane tostato, savoiardi e biscotti inglesi. Sono permessi un caramello da basso a medio e un basso aroma di mou. Nei migliori esempi c’è un leggero fruttato di mela. Si possono percepire lievi aromi di luppolo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio-agrume, speziato, ecc.). Il torbato non è appropriato.

Aspetto: colore da ramato chiaro a marrone molto scuro. Limpida e con schiuma cremosa color avorio da bassa a media.

Gusto: centrata interamente sul malto con gusti che variano dal malto chiaro, pane con note di caramello al malto ben tostato con cenni di torrefatto (mai eccessivo) o una combinazione dei sopracitati. Gli esteri fruttati non sono richiesti ma aggiungono profondità anche se non sono mai elevati. L’amaro di luppolo deve il malto. Il gusto di luppolo è ammesso purché sia molto basso e di tipo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio-agrume, speziato, ecc.). Il finale varia dal ricco e maltato al secco e cereale. Accettabile un lieve gusto di mou ma non il gusto di zuccheri tostati. L’equilibrio pende verso il malto; il torbato non è appropriato.

In bocca: corpo da medio-basso a medio e carbonazione da bassa a moderata. La birra può essere da abbastanza ricca e cremosa fino a secca e cereale.

Commenti: ale focalizzate sul malto che ricavano le loro caratteristiche dai malti speciali e mai dal processo di produzione. Non è tradizionale tostare il malto o gli zuccheri del mosto durante la “caramelizzazione in bollitura”, neppure avere un forte carattere di mou. Di solito è una birra da spina. L’affumicato non è appropriato; se tradizionalmente qualcuna lo manifestava era per l’uso di acqua torbata. Le ale scozzesi affumicate dovrebbero rientrare nella categoria Classic Style Smoked Beer

Ingredienti: in origine malto Pale scozzese, mais o fiocchi di mais e caramello per il colore. Successivamente utilizzati anche altri ingredienti come malti Amber e Brown, malti Crystal e di frumento, malti torrefatti per il colore ma mai gusto percepibile di torrefatto. Lievito pulito o leggermente fruttato. Il malto torbato non è  tradizionale ed è inappropriato.

Confronti di Stile: carattere simile alla Wee Heavy, ma molto meno alcolica.

Numeri: OG: 1.035 – 1.040

IBUs: 10 – 20 FG: 1.010 – 1.015

SRM: 13 – 22 ABV: 3.2 – 3.9%

Esempi commerciali: Broughton Greenmantle Ale, Caledonia Smooth, McEwan's 70, Orkney Raven Ale, Tennent’s Special Ale

Tag: session-beer, ambrata, alta fermentazione, isole britanniche, stile tradizionale, famiglia ale ambrate, maltosa.

14C. Scottish Export

Impressioni generali: birra incentrata sul malto, in genere ricca di caramello con pochi esteri e occasionalmente retrogusto di mou. Il luppolo deve solo bilanciare e sostenere il malto. Il malto varia da secco e cereale al ricco, tostato e caramellato ma non è mai torrefatto e neppure torbato.

Aroma: maltosità da bassa a media, spesso con aroma di crosta di pane tostato, savoiardi e biscotti inglesi. Sono permessi un caramello da basso a medio e un basso aroma di mou. Nei migliori esempi c’è un leggero fruttato di mela. Si possono percepire lievi aromi di luppolo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio- agrume, speziato, ecc.). Il torbato non è appropriato.

Aspetto: colore da ramato chiaro a marrone molto scuro. Limpida e con schiuma cremosa color avorio da bassa a media.

Gusto: centrata interamente sul malto con gusti che variano dal malto chiaro, pane con note di caramello al malto ben tostato con cenni di torrefatto (mai eccessivo) o una combinazione dei sopracitati. Gli esteri fruttati non sono richiesti ma aggiungono profondità anche se non sono mai elevati. L’amaro di luppolo deve il malto. Il gusto di luppolo è ammesso purché sia molto basso e di tipo tradizionale inglese (terroso, floreale, arancio-agrume, speziato, ecc.). Il finale varia dal ricco e maltato al secco e cereale. Accettabile un lieve
gusto di mou ma non il gusto di zuccheri tostati. L’equilibrio pende verso il malto; il torbato non è appropriato.

In bocca: corpo da medio-basso a medio e carbonazione da bassa a moderata. La birra può essere da abbastanza ricca e cremosa fino a secca e cereale, mai eccessivamente torrefatta.

Commenti: ale focalizzate sul malto che ricavano le loro caratteristiche dai malti speciali e mai dal processo di produzione. Non è tradizionale tostare il malto o gli zuccheri del mosto durante la “caramelizzazione in bollitura”, neppure avere un forte carattere di mou. Di solito è una birra da spina. L’affumicato non è appropriato; se tradizionalmente qualcuna lo manifestava era per l’uso di acqua torbata. Le ale scozzesi affumicate dovrebbero rientrare nella categoria Classic Style Smoked Beer

Ingredienti: in origine malto Pale scozzese, mais o fiocchi di mais e caramello per il colore. Successivamente utilizzati anche altri ingredienti come malti Amber e Brown, malti Crystal e di frumento, malti torrefatti per il colore ma mai gusto percepibile di torrefatto. Lievito pulito o leggermente fruttato. Il malto torbato non è tradizionale ed è inappropriato.

Confronti di Stile: è paragonabile a una Wee Heavy, ma molto meno alcolica.

Numeri: OG: 1.040 – 1.060

IBUs: 15 – 30 FG: 1.010 – 1.016

SRM: 13 – 22 ABV: 3.9 – 6.0%

Esempi commerciali: Belhaven Scottish ale, Broughton Exciseman’s ale, Orkney Dark Island, Pelican MacPelican’s Scottish Style Ale, Weasel Boy Plaid Ferret Scottish ale

Tag: forza standard, ambrata, alta fermentazione, isole britanniche, stile tradizionale, famiglia ale ambrate, maltosa.

Torna alla Guida agli stili <<Stili>>

 

Design by: www.diablodesign.eu